Persi o no, siamo ancora in piedi.

24 02 2011

Secondo quello scritto in precedenza, scrivo quando sono triste, quindi vuol dire che in questi mesi non ho visto tristezza!

Vero o no… crediamolo.

Annunci




Fermati, Respira, Pensa e Agisci.

17 05 2010

Ciao Blog,

t’ho trascurato lo ammetto e t’ho anche tradito: con un quaderno (cartaceo per giunta).
Ma eccomi qua, in ginocchio da te, “l’altro non è, non è niente per me.” 
“La lontananza sai è come il vento…”  Che dirti, ora come ora tira una brezza piacevole… Respiro bene, in superficie e sotto. 
Grazie a chi m’ha offerto la sua Fonte d’aria alternativa quando ero in difficoltà e mi ha aiutato nella risalita.
Molti l’hanno fatto senza nemmeno accorgersene!
A dimostrazione che esistono ancora le belle persone, e i Sub fanno sicuramente parte della categoria.  Sarà che sono sempre allegri, sarà che sono sempre pronti a darti una mano, sarà che sono abituati lì sotto dove si sta molto meglio che fuori.
Ne farò tesoro: “fermati, respira, pensa e agisci”… mentre combatti le paure. 
Farebbe benissimo un corso SUB a certe persone… Lo metterei d’obbligo.
Di strada ne ho parecchia da fare, ma “chi ben comincia è a metà dell’opera”: ecco la mia buona volontà.. e anche un pò di “testa dura”! Finchè non ci riesco, come dico io, è certo che non mollo!

 





Amor c’ha nullo amato… amar perdona. (Porco Cane) […blablabla, quaquaraquà.]

23 03 2010

Quello nella foto? E’ sempre mio fratello.“Essù”, ma voi pensavate sul serio che qualcuno potesse resistere? Illusi, poveri illusi che non siete altro.
A chi si chiede che fine io abbia fatto rispondo: sono viva e parecchio vegeta, come al solito!
Gli alieni non m’hanno voluta e mi hanno rispedito a casa con un bel calcio nel culo e senza ricevuta di ritorno. Simpatici! La prossima volta li faccio diventare Blob, che verdi già ci sono. <<Splat!>>, risolto il problema di forma e consistenza!
Attenti lettori (“ancora che insisti? Il 99% abbandona le cazzate che scrivi alla terza parola Rò.!!!”) .. Attenta Rò.! Tempo fa un post inziava più o meno così: “è molto più facile scrivere quando non si è felici, perchè le cose belle me le tengo per me”. Ecco confido nella vostra intelligenza. E va bene sorrido è solo che non ho niente da non condividere, mettiamola così.
Sono sempre la solita “rompipallesparacazzatestaisemprearidecheteridi” non temete!! E in barba alla cara Mary Poppins ho trovato una parola più lunga di “supercalifragilistichespiralidoso”, solo che se la dici forte, invece del successo strepitoso, ti senti rispondere: “Ma chi?La Rò.?”. Momento di onnipotenza quotidiano: finito. Sono tornata solo più riflessiva, me ne sto un pò più per i fatti miei, che male non fa (non vi fa) [ e non mi correggete perchè lo so che sul fa va l’accento solo quando è imperativo: es. “Rò. Fà un favore a tutti: TACI!”], ho messo in stand-by, insomma sono come quella lucina rossa sempre accesa, silenziosa, ma parecchio fastidiosa! Quella che a fine mese fa aumentare la bolletta. Siete ricchi lo so, e quindi è giusto che paghiate!

Proprio grazie al periodo e proprio grazie alla primavera, “che fretta c’era maledetta primavera”, sono qui che vi scrivo.
Ragioniamo insieme. (Lesson number one).
Leggevo sulla bacheca di un amico ieri (Ah! grazie anche a te, non sia mai passassi per maleducata!) le seguenti parole: tesi, antitesi e sintesi.
E così spaziando con la mente dalla Poppins a Hegel, e facendo riferimento ai fatti personalissimi ho cominciato a pormi domande. (Fa figo, ti fa sentire vivo, oltre che scemo!)
Dovrebbe funzionare più o meno così: data una certa argomentazione (tesi), ve ne si oppone un’altra (antitesi) e tra le due si cerca una specie di accordo (sintesi). Lo si fa sempre quando non riusciamo a capire le cose. O almeno le menti contorte come me lo fanno sempre, gli altri se ne fregano e campano meglio, molto meglio.
Ho cercato di metterla sul piano del cuore (maledetto Pompasangue a tradimento)!
Ma il risultato non è stato dei più soddisfacenti. La ragione percepisce il reale, l’intelletto pensa solo astrattamente e il cuore? Come al solito non ci capisce un “benemerito ciufolo”. O forse capisce sempre tutto? Se è vero che il reale è razionale, cioè perfettamente necessario,
non altrettanto vero che tutto ciò che esiste in un determinato momento è da considerarsi reale. Veramente reali non sono i sentimenti e le passioni degli individui, sono solo esistenti. E non possiamo ucciderli appena nati allora? tagliamo il problema alla radice!
Non è così che si agisce, è roba da stupidi.
.. Madre santissima che mal di testa.
Con i colori sarebbe stato un attimo: nero (tesi), bianco (antitesi)..girgio (sintesi) ..”Taaac”!!!!! Coi sentimenti la vedo più complicata.
L’amore: chiedete e vi sarà risposto. Perchè rispondere è cortesia e io sono una signora!
Quando penso all’amore mi viene sempre in mente Jovanotti in “serenata Rap, serenata metropolitana mettiti con me non sarò un figlio di puttana”! Ve la ricordate? [“Non ci credere alle cose che ti dicono di me..Sono tutti un pò invidiosi, chissà perchè!” Eccone un altro con il delirio di onnipotenza.]
Ci avete mai pensato? L’umanità non conosce il dare amore senza riceverne. Non e-si-ste! Che meraviglioso popolo che siamo! I miei complimenti! Secondo voi Dante c’aveva ragione? Mi ricordo che al liceo mentre studiavo sto maledettissimo canto, avevo appena lasciato il fidanzatino di allora, e proprio quel giorno venni a sapere che il povero Paolo, si consolava con una tale Francesca. Diciamo che non
ho mai avuto culo nella vita, diciamo così. Comunque secondo voi esiste un “amore così grande che riesce a perdonare il non amore”?
Io non capisco a volte come sia possibile ostinarsi ad essere infelici. Quando delle volte la felicità la si ha ad un passo..quando si ha anche solo una possibilità di essere felici, quella possibilità non si afferra. E sono io la prima, mi autorimprovero per questo. Non dico di accontentarsi, accontentarsi è negativo.
“Chi si accontenta gode, così così”! Parlo di chi cerca qualcosa di troppo. E nonna mia lo diceva sempre: “il troppo stroppia”. Ma allora se non mi devo accontentare ma non devo pretendere troppo è vero che “la virtù sta nel mezzo”!?
In sintesi: “Amor ch’a nullo amato, stronzaggine perdona”. Ma anche no.
Ai posteri l’ardua sentenza.




Siam quelli la, quelli tra “sogno” e realtà….

25 01 2010

E’ proprio vero che il mare reagala serenità… le onde hanno il movimento del cuore.

Ci sono delle cose che è impossibile spiegare, non sono altro che impalpabili emozioni.  Gioco di sensi trasformati in attimi immensi. Tripudio di calore che offusca la mente e libera il cuore.

Credo che se ho intrecciato le mie caviglie alle tue, era per non farti volare via durante la notte.

Penso che bisognerebbe confondere un pò sogno e realtà, cancellare con una gomma bianca quell’inutile linea di confine.

Ed ora ancora ti riempirei di baci… a cosa servono i baci se non si danno?





La prima volta… con la rotatoria!

16 01 2010

Eccomi qui a raccontarvi della mia prima volta….Le menti più perverse avranno già immaginato la mia notte di sesso sfrenato degna del miglior Kamasutra…quando lui appoggiandosi sulle mani, si distende sulla schiena della compagna nella favolosa posizione.. in cui i partner scoprono una ricca gamma di piaceri di cui l’uomo è l’iniziatore.
Ma non sono qui a raccontarvi la “posizione rotatoria dell’uomo” che offre agli amanti l’opportunità di esplorare un immenso campo di sensazioni prima di trovare la loro fonte di piacere prediletta… Proprio no, aihmè!!! Anche perchè, abbiate pazienza.. sarei ancora a letto sognante!!!! 😛
Sono qui per raccontarvi invece di questa mattina davanti alla nuova rotatoria che hanno costruito ieri sotto casa!
La mia via non è una via “normale”..da 26 anni a questa parte se ne sono visti di incidenti, così il comune da sempre ha provveduto con la segnaletica, con i semafori, con i sensi di marcia, i divieti, le strisce continue… ma a dire la verità, nessuno se l’è mai filati più di tanto!
E a dire la verità era meglio quando non c’era nulla di disegnato a terra…perchè abbiamo notato tutti che crea molto più panico e confusione nell’automobilista “di zona” e gran scompiglio mentale nel “forestiero”!!
Così siamo partiti dal nulla, ad una rotatoria disegnata sull’asfalto, la mitica segnaletica orizzontale, per svegliarci questa mattina con una bella rotatoria di new jersey in plastica bianchi e rossi.. che verrà sostituita con un’altrettanto bella rotatoria in cemento!!!! Una rotatoria che ti obbliga quindi questa a volta a rispettarla..insomma, niente più vie di fuga! In un incrocio a 4,  si sà, la precedenza va data a chi viene da destra e se hai già iniziato la rotatoria invece la precedenza ti spetta…. questo vale in assenza di seganletica orizzontale, ma come fare se per 3 c’è l’obligo di dare la precedenza e per il 4 lo stop?????
Il panico è stato istantaneo… Arrivati lì, io e gli altri 3 malcapitati abbiamo iniziato l’ “1,2,3 stella”:  al 3…tutti fermi!!!!! Ci siamo guardati in faccia e tutto è finito con una grassa risata….. ma siamo sicuri che andrà sempre così????
Come diceva nonna mia: “Per far meglio, qui giace!”
Facciamo le corna……





Tra gli alberi una stella….

16 01 2010

“..Ho preso la chitarra… e suono per te! Il tempo di imparare non l’ho e non so suonare, ma suono per  te…..”





Ma cambierà stagione, ci saranno nuove rose…

14 01 2010